Hai bisogno di supporto?

Nel contesto del trading adottare un approccio strutturato e metodico è cruciale. Molti aspiranti trader, abbagliati dalla promessa di guadagni rapidi, sottovalutano questo aspetto, trascurando la metodicità necessaria per avere successo nel trading. Questo articolo ti aiuterà a gettare le fondamenta per costruire di un sistema di trading.


Le fondamenta di un trading system

La radice di ogni operatività di mercato risiede in un impianto di regole ben delineate, ossia i parametri che definiscono l’entrata e l’uscita dal mercato e che determinano la gestione del capitale di trading a disposizione. Una prospettiva a lungo termine permette ai trader di capitalizzare sull’efficacia di un sistema dotato di una positive expectancy. Tra gli elementi chiave di ogni sistema vi sono:

– **Criteri di entrata ed uscita ben definiti **, ossia i trigger delle decisioni operative.

– **Gestione del rischio**, pilastro per la preservazione del capitale per minimizzare il rischio di rovina.

– **Dimensionamento della posizione non arbitrario**, adattabile alle diverse situazioni di mercato ed ai vari livelli di rischio.

– **Ripetibilità del processo**, per assicurare un’operatività uniforme ed attendibile.

– **Piani di contingenza**, per affrontare le incertezze che il mercato può presentare.

– **Assenza di pregiudizi direzionali**, essenziale per mantenere obiettività analitica e operativa.

Il fine ultimo di un trading system è quello di ricercare un “edge” (vantaggio statistico), di fondamentale importanza per la buona riuscita di qualsiasi sistema di trading. Il vantaggio statistico è quell’elemento che fornisce una probabilità leggermente superiore in determinati scenari di trading di chiudere la posizione sistematicamente in profitto. La missione del trader è identificarlo ed, in secondo luogo, sfruttarlo nel tempo in maniera ottimale.


Come costruire una tesi

Fondamentale in ogni sistema di trading è la definizione di una metodologia che guidi le analisi e le conseguenti decisioni prese dal trader. Questo approccio deve poggiarsi su una tesi ben articolata, che preveda le dinamiche e le direzioni di mercato più probabili. Una tesi si costruisce seguendo uno o più metodi di analisi, ad esempio:

Pattern recognition: riconoscimento delle condizioni che tipicamente precedono movimenti di mercato significativi. L’analisi tecnica, volumetrica e della price action sono metodologie che tentano di soddisfare questo fine.

Analisi del market sentiment: interpretazione delle emozioni e azioni degli altri operatori di mercato.

Data mining ed analisi statistica: utilizzo di algoritmi o dell’analisi statistica per identificare tendenze e pattern nei dati storici.

Analisi fondamentale: comprensione delle dinamiche legate ai fattori maroeconomici che influenzano il mercato.

Analisi di eventi e notizie: osservazione dell’impatto degli eventi sui sentiment di mercato e sulle dinamiche operative.

Essenziale è la capacità di accettare quando le proprie previsioni sono errate, ponendo quindi un limite alle proprie perdite. Per un ulteriore approfondimento su questo tema, si consiglia la lettura dell’articolo: Il trader – un mestiere per tutti?


I Tre fattori più importanti

Quali sono i fattori fondamentali che formano la colonna vertebrale di un sistema di trading efficace? 

Gestione del Rischio

Il primo fattore è la gestione del rischio. È vitale per ogni trader stabilire la massima perdita accettabile prima di entrare in una posizione. Questo principio non solo salvaguarda il capitale in gestione, ma permette di operare con maggiore tranquillità, sapendo che ogni operazione è circoscritta da limiti di perdita ben definiti.

Position sizing

Il secondo aspetto cruciale è il position sizing. Determinare una massima perdita accettabile è fondamentale, ma lo step successivo consiste nel delineare parametri di rischio diversi a seconda del setup e del grado di confidenza con cui si apre la posizione, ossia determinare un ranking system. Una volta che il trader dispone di una buona mole di dati su cui poter lavorare, è poco lungimirante rischiare lo stesso quantitativo di denaro per un setup di grado A rispetto ad uno di grado B. La gestione adeguata della dimensione delle posizioni è fondamentale non solo per assicurare la sopravvivenza del trader, ma anche per consentire uno scale-up adeguato

Expectancy positiva

Infine è essenziale che il sistema generi risultati positivi nel lungo termine. Questo significa che, pur in presenza di incertezze su ogni singola operazione, l’esito complessivo deve tendere al profitto. In termini statistici, l’expectancy si esprime in multipli di R. La definizione di multiplo di R è la seguente: 

Se un trader determina 100 dollari di rischio e punta a 1000 dollari di profitto, l’R multiplo è uguale a 10R

Fondamentalmente l’expectancy media del sistema di un trader deve puntare ad essere più alta possibile. Per questa ragione effettuare il journaling dei propri trade è essenziale. Senza trading journal è impossibile effettuare alcun tipo di analisi statistica sui propri trade. Senza analisi statistica è impossibile determinare l’expectancy della propria strategia. Senza avere idea della propria expectancy è impossibile provare a raffinare la propria strategia, di conseguenza nel corso dell’operatività giornaliera sarà più facile rimanere preda di una gestione emotiva delle proprie posizioni


Affinare il Sistema di Trading

Ricercare un “edge” (vantaggio statistico) è fondamentale per la buona riuscita di qualsiasi sistema di trading. Il vantaggio statistico è quell’elemento che fornisce una probabilità leggermente superiore in determinati scenari di trading di chiudere la posizione sistematicamente in profitto. La missione del trader è identificarlo ed, in secondo luogo, sfruttarlo nel tempo in maniera ottimale.

Per ricercare un edge è necessario sperimentare varie ipotesi predeterminando dei sistemi di trading da testare. Una volta che il sistema di trading, con i suoi trigger, è stato stabilito e dimostra un’expectancy positiva, il passaggio successivo -come menzionato nel punto precedente- è il suo affinamento. Questo processo richiede una raccolta dati puntuale per distinguere i fattori realmente significativi sul piano statistico da ciò che deriva da un bias personale, quindi di natura discrezionale.


Non hai un sistema di trading ma vorresti capire come crearne uno da zero? Scopri ora il nostro corso completoL’arsenale del Trader“!


Sfruttare la Legge dei Grandi Numeri

Un principio fondamentale per migliorare il proprio sistema consiste nello sfruttare la legge dei grandi numeri.  Tale teorema afferma come la media dei risultati ottenuti da un gran numero di tentativi tenda ad avvicinarsi alla media teorica, o al risultato atteso. Pertanto, per essere in grado di raffinare una qualsiasi strategia è necessario raccogliere un ampio campione di operazioni.

Journaling, Backtesting e Forward testing

Il journaling, il backtesting ed il forward testing sono strumenti critici in questo processo. Mantenere un registro dettagliato delle operazioni e testare il sistema in condizioni di mercato reali e attuali è vitale per assicurarsi che non sia sovraottimizzato rispetto a comportamenti storici. Il backtesting mirato sui dati storici più recenti consente di gettare una base di partenza per determinare criteri di entrata ed uscita validi, oltre ad accumulare una base di dati di partenza. Il forward testing consente di confermare che la tesi data dal backtesting non sia sovra-ottimizzata sulla base di un bias storico ed il journaling permette di organizzare i dati a disposizione del trader in modo ottimale per eseguire un’analisi statistica tesa al raffinamento dell’edge. 


In conclusione, la creazione di un sistema di trading rappresenta una tappa fondamentale nel percorso di ogni trader. Abbiamo esplorato i principali elementi che determinano la ricerca di un edge e l’importanza di adottare un approccio sistematico, andando oltre la semplice definizione di strategie di entrata e uscita.

Punti Chiave

La gestione del rischio è fondamentale per proteggere il nostro capitale.

La gestione della size determina la nostra capacità di resistere nel tempo e di capitalizzare sul nostro sistema.

La positive expectancy è il segno distintivo di un sistema di trading ben progettato.

La legge dei grandi numeri è un riferimento essenziale per testare l’efficacia del sistema su un ampio campione di operazioni.

La ricerca di un edge fornisce il vantaggio necessario per emergere nel lungo termine.

Journaling, backtesting e forward testing: critici per l’adattamento e il miglioramento continuo.


Se questo articolo ti è piaciuto, potresti trovare interessanti anche i seguenti post:


Sei interessato ad usare VolSys o VolBook di VolumetricaTrading? Usa questo coupon per ricevere un 10% di sconto al momento dell’acquisto: FRL10DS

Flavio "L4z0r" F.

Full-time Trader; SaviusLLC blogger. Twitter profile: https://twitter.com/L4z0r

Leave a Reply